#intervistaGLAMOUR3 | Laura

Una chicca GLAMOUR, un concept store sopra le righe dove regna la positività: è Interno 4 di Laura.

Questa volta mi trovo nel centro di Ferrara, per la mia #intervistaGLAMOUR3. In Via Palestro 55 una sorridente Laura mi accoglie nel suo mondo. Nessuna vetrina, si entra in un appartamento. Per andare a trovare Laura bisogna conoscerla e suonare il campanello! Io trovo sia un’idea bellissima per veri amanti dello shopping.

Non riesco a trattenermi dal passare in rassegna ogni abito esposto. E’ un luogo speciale, mi sono sentita subito a mio agio. Tutto bianco, curato, molto ricercato seppur semplice e lineare. Dalle luci agli specchi si vede che dietro c’è un grande lavoro, quello di Laura. E’ un posto che profuma decisamente di lei. فريق سان جيرمان Qualche minuto dopo sono già nel camerino con addosso un pantalone molto di tendenza e un paio di scarpe che mi ha rapito il cuore. 

Chi è Laura?

Laura è una persona come tante che da trent’anni lavora nel settore dell’abbigliamento. Ho iniziato dalla classica gavetta, per poi crescere e formarmi nel percorso delle aziende per le quali ho lavorato. Ho rivestito diversi ruoli, fino a maturare la scelta di aprire qualcosa di mio: Interno 4.

Cosa significa per te Interno 4?

Interno 4 (www.interno4ferrara.com) è arrivato dopo aver lasciato un lavoro molto impegnativo. Io volevo lavorare, ma volevo anche una qualità di vita migliore. Grazie all’amicizia con Patrizia B. – precorritrice dell’idea di un negozio in un appartamento – mi sono detta che era questo che avrei fatto. Ho trovato un appartamento libero e mi sono lanciata. Sicuramente non volevo un negozio con le vetrine. Interno 4 è un concept store, la tua casa, perchè alla fine qui ti devi sentire come a casa tua, è questo il senso di Interno 4. Ed ecco perchè c’è una cucina dietro al bancone. Qui organizzo aperitivi, colazioni la domenica mattina per dei gruppi che si mettono d’accordo o ancora qualche festa di compleanno. Capita che le amiche organizzino una festa a sorpresa qui da me. Io ci tengo molto che le persone si sentano a casa.

 Cosa ti affascina del tuo mondo e di cosa non potresti mai fare a meno?

Al giorno d’oggi tutte le attività sono tutte difficili, occorrono tanto impegno e tanta professionalità. Non ci si può permettere di sbagliare. اي بي جيمنج Da un lato è diventato tutto molto faticoso, però se dopo questa fatica vedi i risultati, se quello che proponi piace, allora vieni ripagato con tanta soddisfazione e non puoi fare a meno di reinventarti ogni volta. Mi affascina il rapporto che riesco ad avere con le clienti, mi piace l’intimità che si crea qui a Interno 4. Da me si viene per rilassarsi e per un momento di leggerezza.

Quando e come hai iniziato a fare questo lavoro?

Il mio primo colloquio è andato subito bene, non ho avuto il piacere di stare qualche mese “scialla” in attesa di qualcosa. Ho iniziato in un negozio di ottica e questo lavoro mi ha formata anche dal punto di vista caratteriale. Avevo diciotto anni e un datore di lavoro terribile, ho pianto tante di quelle volte…però ti serve, ti rafforza, ma te ne rendi conto dopo. In seguito ho lavorato come impiegata e poi ho capito che la mia strada era un’altra, era la moda.

La mia crescita è avvenuta tardissimo, nel senso che io sono sempre stata una brava collaboratrice, ma non mi sentivo pronta per qualcosa di mio, non era il momento. Oggi sono molto contenta di avere Interno 4, proprio perché non è il classico negozio, ma un concetto a sè. In una città provinciale come questa il fatto di non avere una vetrina da l’idea di qualcosa di esclusivo e questo è positivo. شعار نادي روما Quando le clienti arrivano si trovano bene, anche perchè dopo tanti anni di lavoro si acquisisce sensibilità, capisco chi ha disponibilità e chi no, ma non voglio che si giustifichi, devo e voglio arrivarci io. La parte che mi piace di più è quella di lavorare a livello psicologico per capire cosa proporre. Da un po’ collaboro con una delle più rinomate parrucchiere di Ferrara – Valles Parrucchieri – e assieme facciamo delle consulenze. Lavoriamo per chi ha voglia di stravolgere l’immagine. Lei parte con “trucco e parrucco”, poi arrivo io e in un’apposita saletta lavoriamo al look. Ci sono persone che hanno proprio bisogno di cambiare il look, altre che invece vogliono cambiare, ma in realtà sono già “stilose”: qui è più sfidante! Per me non è difficile, lo sento talmente tanto che mi viene naturale. Il fatto che alla fine gli altri si aprano a me è un regalo che non ha prezzo.

Che consiglio vuoi dare a chi si affaccia a questo lavoro oggi?

Qui a Ferrara stanno chiudendo tanti negozi, anche storici e questo non è positivo. E’ un brutto segnale perchè vuol dire che il mercato è veramente in crisi. A maggior ragione oggi ci vuole tanta buona volontà, tanto impegno, tanta dedizione e aver voglia di imparare. Le nuove generazioni fanno un po’ fatica perchè sono diverse caratterialmente. Però tutto si può fare. Se si ha questa passione la si deve portare avanti, ma occorre avere l’umiltà di imparare e tanta pazienza. Occorre crescere giorno dopo giorno.

Dove ti vedi tra dieci anni?

In un posto al caldo! Magari venderò ancora qualche vestito. Mi vedrei bene in un chiringuito tra cocktail e la vendita di qualche t-shirt 🙂

Cosa fai tu, Laura, per divertirti e cosa ti rende felice?

Quello che mi rende serena è l’equilibrio che ho con la mia famiglia, i miei figli, le persone amiche che ho intorno. Io sono una positiva, quindi vedo del bello e del buono ovunque, me la gusto. Riesco a gustare anche il poco. Non sono una da locali, non lo sono mai stata. Forse la cena tra amici è la cosa più bella. Ma amici amici eh! Quelli veri, come la mia collaboratrice. Siamo amiche da una vita.

Parliamo di moda, dato che siamo a casa tua. Consigliaci tre capi must have per questa stagione.

Se sfogliamo riviste e guardiamo on -line ormai troviamo di tutto. Stile anni ’80, gipsy ecc ce li ritroviamo sempre sia d’estate che d’inverno, è un bel mix, non c’è una rotta nitida. Ti dico quali sono, secondo me, i tre capi must have per questa primavera:

  • camicia di seta e jeans a zampa
  • un abito lungo
  • gonna ampia da sdrammatizzare con un giacchino in jeans o pelle

Cosa significa GLAMOUR per te?

Significa anche stare bene con se stessi e se c’è un bell’outfit, ancora meglio!

Laura è una persona davvero piena di carisma, di energia e di positività. Una persona smart che ha saputo unire magistralmente passione e lavoro. Il suo Interno 4 è un posto che merita una visita per tuffarsi nel mondo di Laura, un mondo GLAMOUR al 100%!