Londra | esperienze glam dall’alba al tramonto

Dove, come e perché

Lasciarsi contagiare dalla positiva frenesia di una città così eclettica e scintillante è obbligatorio. Luci, colori, suoni, “struscio” e profumi avvolgono i tantissimi passanti che affollano vie e negozi. Per stimolare i cinque sensi Londra è la città perfetta.

Colazione da…Harrods

Dopo aver sbirciato le vetrine (veri e propri capolavori che si muovono!) cercate la food hall del ground floor. Trovate posto al bancone centrale della Bakery. La mattina, poco dopo l’orario d’apertura, vengono sfornate le brioches: il cuoco suona il “gong” e gira tra la folla mostrando orgoglioso le sue creazioni ancora fumanti. Dopo l’applauso di rito ci si può concentrare sulla colazione: dalla frutta più esotica alla brioche più francese, ce n’è per tutti i gusti! Inutile dire che da Harrods si può trovare veramente ogni cosa. I brand più famosi e i prodotti più selezionati del Mondo sono qui: food (prodotti disposti talmente bene da aver paura di toccarli) gioielli (sì, c’è anche Tiffany), home decor, elettrodomestici, giocattoli, borse, scarpe, valigie, abiti. Io di solito vado dritta al reparto “gift” per far scorta di bigliettini di auguri e qualche oggetto firmato Harrods.

Entrare nel mood londinese: Carnaby Street

Una via chiassosa e coloratissima, ideale per iniziare a entrare nello spirito della Londra alternativa. Negozi come Pepe Jeans e Intimissimi mixati con store dove, dentro al tacco di una scarpa, puoi trovare una gabbietta per uccellini (www.irregularchoise.com) o pop up and exhibition store come The Subcultural Archives per trovare maglie con stampe di personaggi icona o vecchie musicassette che in realtà si sono reinventate agende. Mangiare qualcosa qui? Entrate in kingly Court e lasciatevi ispirare: una food hall centrale con locali multietnici disposti su due piani. Io mi sono intrufolata da Rum Kitchen, cucina caraibica e cocktail particolari, da provare!

A cup of tea, please

Io cerco sempre di farmi trasportare dalle usanze del luogo e quella del tè la voglio adottare. Due opzioni che voglio segnalarvi:

  • il tè a bordo di un vecchio bus rosso per vedere la città comodamente seduti (ottimo in caso di pioggia) e gustare una merenda molto glam B Bakery (c’è anche un tour che propone Gin al posto del tè…consiglio di prenotare con largo anticipo!)
  • il tè a Kensington Palace (dimora dei reali più giovani e set fotografico delle foto di fidanzamento di Megan e Hanry). Dopo un lungo viale alberato si  trova The Orangery. Il tè viene servito assieme ad un vasto assortimento di sandwiches salati e piccola pasticceria! Davvero delizioso. Interessante vedere le signore londinesi che chiacchierano amabilmente con una calma estrema (calma che ho invidiato moltissimo: qui si fa una vera pausa dalla frenesia della città!)

Impossibile resistere

All’altezza della Royal Albert Hall, dentro ad Hyde Park, vi sentirete osservati da occhi indiscreti: scoiattoli grassottelli ipnotizzeranno il vostro sguardo implorando cibo. Impossibile resistere. Organizzatevi con qualcosa da fargli sgranocchiare o vi faranno sentire in colpa!

La Royal Albert Hall ha una storia molto affascinante, la guida riesce a tenere alta l’attenzione condendo il suo racconto con qualche curioso gossip. Se Nelson Mandela, ospite della regina per assistere a un’esibizione nella Royal Albert Hall, si alza e balla…e la regina non sa cosa fare, ma decide di alzarsi, allora anche tutti gli altri ospiti si devono alzare. Le foto dello scompiglio di quella sera sono solo una chicca di quel che si può scoprire in questa fantastica arena, capolavoro di architettura e ingegneria.

Beauty pit-stop

Il mio grande magazzino preferito è Selfridges (Oxford Street). Non solo perchè sono presenti tutti i grandi brands, ma perchè è organizzato molto bene. Per chi ama le tecnologia può trovare, tra gli altri, anche Apple, Bose e Bang & Olufsen. L’aspetto interessane di questo posticino è che, tra un corner e l’altro, puoi “inciampare” in quello che io ho ribattezzato “beauty pit-stop”. Una serata glam in programma? Fermatevi qui per una piega. Ci si siede davanti a uno degli specchi, si sceglie da un catalogo l’acconciatura o la piega che si desidera e ci si rilassa per 30 minuti: gli esperti hairdressers riprodurranno la vostra scelta fedelmente per trenta Pounds (che per Londra è molto economico). Regalatevi una coccola qui!

Se capitate in Oxford Street a ora di pranzo ripagate i vostri accompagnatori-shopping con un ottimo Fish & Chips da Spread Eagle. Locale in tipico stile londinese, cucina deliziosa (ottime anche le falafel, per chi come me ne è ghiotto).

Un momento “mistico”

Credenti o no, avere il privilegio di sedersi nel coro di Westminster Abbey e ascoltare i vespri serali cantati è un’esperienza da non perdere. Perché quindi pagare per visitare Westminster di giorno? Mettetevi in fila con un po’ di anticipo rispetto alle 17.00 (chi arriva tardi viene fatto accomodare su sedie normali e un po’ lontano dal coro) e lasciate andare i vostri pensieri per trenta minuti di Eveningsongs. La cornice maestosa, le candele accese, il rigore del coro e la tanta storia che aleggia nell’aria vi faranno affiorare la pelle d’oca.

Aperitivo glam a 135 mt sul Tamigi

Controllate a che ora è previsto il tramonto nel momento in cui siete a Londra, scegliete una sera e prenotate un giro sul London Eye. Se volete aggiungere glamour a questa esperienza già glamour, prenotate la Champagne Experience. Sarete nella capsula con altre persone (ma molte meno rispetto alla media) e potrete godere dello spettacolo di Londra che si veste dei caldi colori del tramonto, sorseggiando champagne. Inutile specificare che è molto romantico. Questa esperienza VIP ha un ulteriore vantaggio: non si fa fila. Una volta cambiato il biglietto ci si può rilassare nella VIP lounge, in attesa di essere accompagnati nella capsula. A questo proposito segnalo un cocktail da sorseggiare proprio nella lounge: un blend di birra e champagne, delizioso!

Jogging con vista

Il cambio della guardia è molto carino da vedere e da ascoltare. Se non volete essere in primissima linea (e quindi arrivare almeno un’ora prima dell’orario previsto) perchè non organizzate una corsa al parco (vi sentirete subito londinesi) per una sosta a Buckingham Palace alle 11? Dopo tornerete a casa per gustarvi una doccia e una meritata colazione all’inglese, prima di ripartire per la giornata! Le luci di Londra si spengono molto tardi la notte, avrete tempo di fare tutto!

Se su Buckingham sventola la Union Jack significa che Sua Maestà non è palazzo. Se invece vedete il Royal Standard significa che Lilibet è in “casa” e magari sta ascoltando la banda del cambio della guardia che suona le canzoni dei film di 007, da lei tanto amate, ovviamente attorniata dai suoi amati cani.

Notting Hill e Portobello

Ho tenuto per ultimo questo argomento, il mio preferito. Io, che sono davvero appassionata di shopping, non ho quasi (!) fatto acquisti in centro, ma ho aspettato il sabato mattina per scatenarmi! Se come me amate il vintage, e amate cercare abiti e oggetti che non trovereste nella vostra città, allora amerete questa meta. Preparatevi a farvi spazio tra una folla scatenata!

Partiamo con ordine. Al vostro arrivo i vostri occhi verranno deliziati dalle case colorate di questo bellissimo quartiere ordinato e pulito.

E’ solo la quiete prima della tempesta! Seguite le indicazioni per il mercato di Portobello e verrete catturati da una realtà parallela. Un serpentone fatto di negozi e bancarelle a destra e sinistra con un fiume di gente al centro. Cosa potete trovare? Di tutto. Cartelli con i nomi delle vie o con frasi divertenti, stampe vintage di pagine di giornale o pubblicità famose, argenteria, collezioni di tazze e service per gustare il tè antiche, gioielli vintage, telefoni anni cinquanta, giocattoli vintage, abiti nuovi e vintage, borse vintage e qualche bel negozio che si distingue per arredamento futuribile, abiti molto “avanti” e di perfetta fattura inglese, cappelli realizzati a mano, Superga dipinte a mano e tutto quello che può passarvi per la testa vecchio e nuovo, oltre a quantità esorbitanti di ricordini londinesi.

Il mio prezioso bottino? Tra le altre cose annovero un cappellino fatto a mano, una decina di abiti easy to wear, un capo spalla di lana e una vecchia campana da nave che utilizzerò per l’ingresso di casa mia!

Londra ha tutto: divertimento, storia e glamour! Enjoy the city!!!