Da Buster Brown ai nostri piedi. Mary Jane.

10 cm di comodo glamour.

Buster, protagonista di un fumetto Newyorkese, era il George di Inghilterra dei primi ‘900: icona di stile per la moda bimbo del periodo. Siccome dietro a un grande uomo c’è sempre una grande donna, la sorella Mary Jane ha reso note le scarpe con punta arrotondata e cinturino, che sono passate dai nostri piedini da mocciosette almeno una volta nella vita. Io ricordo quando le indossavo con delle improbabili calze di pizzo bianco che arrivavano a metà polpaccio…per fortuna Facebook non esisteva e non ci sono mie foto – fruibili a tutti – a documentare questo pezzo di storia della moda.

Gli anni ’60 hanno sdoganato le Mary Jane dai piedi dei bambini per donarle, riviste e corrette, anche alle ribelli ragazze di quel periodo. Ora sono tutte nostre.

Stile e storia. Io ho scelto le Mary Jane di Penny Black.

Conosciamole meglio

Materiali: vernice e suede, colore nero (disponibili anche nella versione color cipria).

Forme: punta arrotondata di vernice, pelle scamosciata per il cinturino sul collo del piede e per il tacco a colonna.

Altezza: 10 cm.

Segni particolari: fibbia color oro. Suola antiscivolo: perfette per una serata invernale in cui GLAMOUR e tanta strada a piedi devono andare a braccetto.

Consiglio: i primi passi le fanno sembrare un pochino rigide sul davanti. Basta riporle con dei calzini arrotolati dentro alle punte, in modo da riempirle bene. Alla seconda uscita ci si dimentica di avere un tacco 10 ai piedi, comodissime!

Buone serate con le vostre Mary Jane!