EMILY IN PARIS

FASHIONAHOLIC ADDICTED

Succede solo a me di guardare serie o film e avere un sussulto nel vedere gente che si abbraccia e si bacia, senza mascherina, incurante della troppa vicinanza con non congiunti?

Forse prima eravamo molto sprezzanti del pericolo (indipendentemente dalla pandemia) ed ora, essendo in “gabbia”, facciamo i conti con le limitazioni delle nostre libertà a tanti livelli, tirandone le somme. E forse i film/ le fiction/ i libri ci aiutano a sognare ancora di più…

Ho avuto modo di gustarmi tutta la prima stagione di EMILY IN PARIS, una serie ora in onda su NETFLIX. Emily, la protagonista, è una social media manager di Chicago che approda a Parigi per portare un po’ di sano marketing a stelle e strisce nell’agenzia di comunicazione Savoir, specializzata in consulenze per brand di lusso. Il fidanzato americano la lascia perchè non è in grado di sostenere una storia a distanza (o forse non vuole reggere il confronto con una donna che ha la possibilità di fare carriera) ed Emily si trova ad avere a che fare con la gestione delle relazioni alla parigina maniera (amanti segreti, amanti approvati, amanti snob), con una Parigi che la guarda con “disprezzo” per le idee troppo americane, per i capi troppo alla moda (tanto che verrà amata maggiormente solo indossando un capo nero, di un’eleganza sobria e parigina).

Una svolta positiva viene data dal carattere tenace e dalle brillanti idee della protagonista, che la risolleveranno e faranno apprezzare da tutti il suo indiscutibile talento.

Una storia super moderna, piena di clichè e di outfit stupefacenti (ammetto che mi sono persa pezzi di storia nell’ammirare proprio i capi e gli accessori di Emily).

Lo consiglio a chi vuole sognare moderno, a chi crede nelle seconde possibilità e ne vuole una conferma, a chi ha bisogno di ricordarsi com’è andare in un altro paese (che bello quando potremo tornare a viaggiare) a chi, come me, ha avuto modo di lavorare all’estero e sa bene quanto sia complicato avere una voce riconosciuta come competente e lotta per far comprendere l’importanza della corretta gestione dei social network 🙂

La serie è firmata da Darren Star (Sex and the City) e la protagonista è una bellissima Lily Collins.

Tutto molto poco impegnativo, ideale per distrarre la mente con leggerezza mentre ci si allena, ad esempio, sul tapis-roulant (e si passa in rassegna il proprio guardaroba prendendo spunto da quello di una fashionaholic!)

*fashionaholic: state in which a person is undeniable, uncontrollably and incurably addicted to anything fashion related –> stato in cui una persona è innegabilmente, incontrollabilmente e incurabilmente dipendente da qualsiasi cosa legata alla moda.